Preghiera

PREGARE 🛐 MARIA E GESÙ

GESÙ È RISORTO
HA VINTO LA MORTE PER DONARCI LA VITA ETERNA.

Apriamo questo spazio in un momento di sofferenza per tutte le persone in difficoltà, col desiderio di confortare, aiutare ma, soprattutto accompagnarli con la preghiera.

Il nostro scopo è quello di rimanere uniti, in questo momento che non possiamo esserlo ma, attraverso la preghiera scopriremo che lo saremo più di prima, perché niente è impossibile a Dio.
Preghiamo gli uni per gli altri per tornare a Dio con tutto il cuore e con tutta l’anima con l’aiuto dello Spirito Santo.

FORMIAMO UNA CATENA DI PREGHIERA

Ci ritroviamo ogni giorno alle ore 20.20 con la recita del Rosario.

VIDEOMESSAGGIO  DEL SANTO PADRE FRANCESCO
IN OCCASIONE DELLA GIORNATA DI PREGHIERA E DIGIUNO

[Santuario del Divino Amore, 11 marzo 2020]

O Maria,
tu risplendi sempre nel nostro cammino
come segno di salvezza e di speranza.
Noi ci affidiamo a te, Salute dei malati,
che presso la croce sei stata associata al dolore di Gesù,
mantenendo ferma la tua fede.

Tu, Salvezza del popolo romano,
sai di che cosa abbiamo bisogno
e siamo certi che provvederai
perché, come a Cana di Galilea,
possa tornare la gioia e la festa
dopo questo momento di prova.

Aiutaci, Madre del Divino Amore,
a conformarci al volere del Padre
e a fare ciò che ci dirà Gesù,
che ha preso su di sé le nostre sofferenze
e si è caricato dei nostri dolori
per condurci, attraverso la croce,
alla gioia della risurrezione. Amen.

Sotto la Tua protezione cerchiamo rifugio, Santa Madre di Dio.
Non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova,
e liberaci da ogni pericolo, o Vergine gloriosa e benedetta.

Il Rosario e la preghiera semplice e popolare, ci educa fare di Cristo il principio e il termine non solo della devozione mariana, ma di tutta la nostra vita Spirituale. San Paolo VI

La pratica del Rosario è cara alla Madonna perché ci conduce direttamente a Gesù. È preghiera del cuore, in cui la ripetizione dell’Ave Maria orienta il pensiero e l’affetto verso Cristo, sul modello di Maria, che custodiva nel suo cuore tutto ciò che Gesù faceva e diceva”. Benedetto XVI